Note #2

Quando si parla di aerogeneratori, il punto non è tanto adottare delle corrette tecniche di mitigazione, quanto realizzare veri e propri progetti architettonici e paesaggistici, in grado di palesare il valore estetico dei mulini. È infatti pressoché impossibile nascondere un parco eolico, perché per funzionare al meglio deve essere esposto il più possibile al vento. Se poi pensiamo all’altezza delle macchine di grande taglia, che attualmente superano i 100 metri, è chiaro che la loro visibilità sarà molto forte anche a grandi distanze. Quindi la soluzione migliore rimane il progetto architettonico e paesaggistico, inteso come insieme di saperi capaci di dare forma e creare un’estetica a nuovi contenuti che la storia ci propone.

Alessio Battistella, 2010: 78

In the realization of a wind turbine the point is not adopting proper mitigation techniques, but creating projects of architecture and landscape able to reveal the aesthetic value of the mills. It’s almost impossible to hide a eolic farm, because it works best when exposed to wind. Furthermore the visibility of big aerogenerators, which currently exceeds 100 meters, is very strong even at great distances. Therefore the best solution is the architectural and landscape designing, understood as a set of knowledge capable of giving form and creating aesthetics for new contents proposed by history.

Reference

BATTISTELLA Alessio, Trasformare il paesaggio. Energia eolica e nuova estetica del territorio, Milano, Edizioni Ambiente, 2010.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s